top of page

Concerti e libertà: la grande notte di Liga.

Esattamente un anno fa si discuteva ancora su cosa fosse possibile fare in vista dell'estate. Previsioni per lo più non molto incoraggianti che hanno portato tanti artisti a rinviare il tutto all'anno successivo o addirittura ad annullare l'evento. Oggi solo il pensiero di non dover stare obbligatoriamente seduti e distanziati fa tirare un sospiro di sollievo. Lo abbiamo visto già dai primi concerti in cui la gente è tornata a riempire gli stadi, le piazze e le arene.


Tra i tanti concerti che hanno preso il via, voglio mettere in evidenza il concerto di Ligabue tenutosi a Campovolo il 4 giugno, con oltre 100.000 biglietti venduti. Un concerto tra i più attesi dell'anno che, finalmente dopo 2 anni, il cantautore ha potuto far diventare una bellissima realtà.


Perché uno dei più attesi? vi starete chiedendo. Beh, perché l'evento "30 anni in un (nuovo) giorno" è stato, in data unica, un evento che Liga ha organizzato per festeggiare i suoi 30 anni di carriera ed è stata anche l'occasione per inaugurare la nuova RCF Arena di Reggio Emilia (Campovolo).


È stato un concerto al top delle aspettative. Sono state eseguite trentuno canzoni e sul palco si sono alternati degli ospiti come: Gazzelle, Eugenio Finardi, Elisa, Piero Pelù, Loredana Bertè e Francesco De Gregori.




Dopo il sold out a Campovolo Ligabue tornerà live all'Arena di Verona il 4 ottobre.





Comments


bottom of page