top of page
17433604-words-from-magazines-form-a-colorful-background.jpg

Dalla perfomance "live" al videoclip. Com'è cambiato il modo di ascoltare la musica.

Aggiornamento: 16 set 2021




Seduti sul lato passeggero, mentre si guida verso una meta, oppure durante una corsa o una passeggiata: sono tanti i modi in cui oggi possiamo ascoltare la canzone del nostro artista preferito.


Se cerchiamo anche un'interpretazione del testo abbiamo la possibilità di guardare il videoclip in televisione o sulla piattaforma online: "youtube".

Quella del videoclip è una forma contemporanea di comunicazione che ha assunto una funzione sempre più incisiva.


In passato, se un artista voleva promuoversi, una tappa imprescindibile era rappresentata dalla performance "live", un evento unico che aveva la funzione di raccogliere un vasto pubblico, attratto dall'idea di ammirare il magnetismo del loro artista preferito.

La suddetta, infatti, aveva l'intento di far acquisire al cantante un'aura, che si manifestava nella magia dell'avvenimento originale ed irripetibile.

Il modo di usufruire la musica cambia dal momento in cui la musica incontra registi e scenografi che la sappiano valorizzare attraverso la loro diffusione nei nuovi media (televisione e cinema). Tuttavia la performance "live" non viene abbandonata, ma subisce una notevole evoluzione, servendosi dei mezzi audiovisivi, al fine di dare la possibilità ad un pubblico ancora più vasto di usufruire di tale evento, che diventa non più irripetibile, ma riproducibile.


Ed ecco che sull'onda di questo cambiamento assume un ruolo cruciale la piattaforma online "Youtube" in cui il videoclip musicale, oltre a rappresentare il cantante e/o una band, è un mezzo efficace per illustrare un'idea, tramandare un messaggio culturale oppure sceneggiare ed interpretare il testo della canzone, attraverso un linguaggio nuovo e tutto ancora da scoprire!


Il vantaggio di questa comoda diffusione digitale (Facebook, Instagram, Tik Tok, etc...) è il poter avvicinarsi al proprio artista preferito dove e quando vogliamo, godendo non più solo delle parole, ma anche di immagini che rappresentano la sua poetica, dandoci la possibilità di empatizzare con esse e farne uno stile di vita.








Comments


bottom of page