top of page
17433604-words-from-magazines-form-a-colorful-background.jpg

Jenni Gandolfi ed il suo nuovo inedito che tocca con mani delicate la nostra fragilità umana.







Abbiamo di nuovo con noi Jenni Gandolfi, che ci presenterà il suo nuovo lavoro. Scopriamolo insieme.


R. Russo:

Parlaci di questo nuovo progetto...


J. Gandolfi:

E' appena uscito il mio nuovo singolo che si intitola La mia fragilità ed è un brano che tratta la fragilità umana, intesa non come una debolezza, ma come un punto di forza. Grazie alla fragilità noi diventiamo persone creative, sublimando appunto questo stato interno. Questa canzone è nata grazie ad un'intervista che ho ascoltato di Ezio Bosso, che ha fatto poco prima di morire. Mi ha colpito molto, perchè diceva che la fragilità è un aspetto molto importante nella vita di una persona. Ti rende una persona sensibile, che sa aiutare gli altri, sa capire gli altri. La fragilità ha una sua sacralità.


R. Russo:

Questa canzone, ascoltandola, sa quasi di preghiera...


J. Gandolfi:

Sì, questa canzone la dedico anche a quelle persone che si sentono imprigionate in una situazione che non vogliono, in un corpo che non desiderano...


R. Russo:

Sappiamo che hai anche altri progetti in corso...


J. Gandolfi:

La settimana prossima sarò a Sanremo al Teatro Ariston dove porterò un brano, intitolato Un girotondo per l'amazzonia, scritto per i bambini. La canzone verrà cantata dal coro dell'infanzia Farinelli. Poi ho una serie di date che potete trovare sul mio sito internet www.jennigandolfi.com

A fine maggio, inizio giugno uscirà il mio album fragilità che parlerà di questo argomento nelle sue varie sfaccettature. Dalla fragilità legata all'amore fino al disagio psichico. Questo album manterrà lo stile del country bluegrass (chitarra acustica, banjo e contrabbasso).

Per ascoltare questi brani bisogna mettersi nella condizione di ascoltare delle storie, sempre sullo stile del cantautore De Andrè. Ci tengo a specificare che Un girotondo per l'amazzonia l'ho scritta quando è arrivata la notizia dell'Amazzonia che stava bruciando.

Nel 2018 ho vinto il primo premio (Global Education Festival) con Canzone per la pace in cui ho diretto il coro dell'infanzia Farinelli. E' stato un evento molto emozionante, in cui potete trovare il video dell'esibizione finale sul web.




E noi ringraziamo ancora una volta Genni Gandolfi, che oltre ad essere una bravissima cantautrice, crea sempre delle profonde ed emozionanti iniziative che ci aiutano a riflettere e ad essere delle persone migliori.




Komentarai


bottom of page