top of page
17433604-words-from-magazines-form-a-colorful-background.jpg

Io sono l'arte che vive in me: Erika Cusumano.




Questa sera abbiamo un ospite particolare, primo perché è giovanissima e poi scopriremo che è una persona speciale. Vi presento Erika.


Intervista a cura di Riccardo Russo:


R. Russo:

Erika è una cantautrice, ma so che questa definizione ti sta un po' stretta, giusto?


E. Cusumano:

Sono arrivata adesso ad avere la consapevolezza di ciò che sono. Prima per definirmi cantante ci ho messo cinque anni e poi da circa due anni mi dichiaro cantautrice. Però le mie canzoni nascono principalmente da poesie. Credo ci sia prima dell'arte in quello che faccio.


R. Russo:

Quanti anni hai?


E. Cusumano:

17 anni. Ho iniziato a studiare canto a 12 anni. Ho fatto il casting alla The Vocal Academy. Ho iniziato lì.


R. Russo:

Tu sei un'artista pop, ma non è facile classificarti...


E. Cusumano:

No, ancora non riesco a riconoscermi in uno stile.


R. Russo:

Cosa spinge una ragazza di 12 anni a scrivere su carta dei pensieri?


E. Cusumano:

Sicuramente per fare qualcosa di nuovo. Io in realtà sono sempre stata propensa alla scrittura. Il motivo che mi spinge non saprei, forse è un'esigenza.


R. Russo:

E dopo che hai scritto che cosa accade?


E. Cusumano:

Io sono più propensa a scrivere la sera, magari quando non riesco a prendere sonno. Dopo che ho scritto inizio a cantarmelo in testa, a crearmi una melodia immaginaria. E poi nasce tutto. Le mie canzoni nascono in doccia, perché è l'unico momento della giornata in cui sono sola.


R. Russo:

La costruzione degli accordi nasce da uno schema prestabilito o anche lì ti dai piena libertà di espressione?


E. Cusumano:

Diciamo che io ripropongo sulla tastiera quello che c'è già nella mia testa.


R. Russo:

Già dalla scrittura sai già come sarà la melodia?


E. Cusumano:

Sì, so già che strumento inserire, se mettere effetti nella voce.


R. Russo:

Accade spesso che al primo tentativo il brano corrisponda alle tue aspettative?


E. Cusumano:

Sì, spesso. Forse c'è sintonia con il producer!


R. Russo:

Quando secondo te un artista si sente pronto ad affrontare il grande pubblico?


E. Cusumano:

Quando si ha padronanza del proprio strumento, perché prima di mettere su carta qualsiasi poesia e melodia dobbiamo prima sapere che cosa abbiamo. Ci vuole studio.


R. Russo:

Di che parlano i tuoi brani?


E. Cusumano:

Di me, delle mie storie, delle cose che accadono giornalmente o tanti anni fa. Nei primi pezzi mi sono un po' autocensurata forse...


R. Russo:

Le tue canzoni parlano d'amore?


E. Cusumano:

In realtà parla delle diverse sfaccettature dell'amore. Il brano che ho portato oggi parla di diffidenza ad esempio.


R. Russo:

Raccontaci di questo brano...


E. Cusumano:

Il titolo del brano è Sta tutto lì, dove per lì si intende un momento decisivo in cui dobbiamo scegliere se tentare o fermarci. Molte volte le persone scelgono di tentare non rendendosi conto del male che possono fare alle persone che hanno vicino.




R. Russo:

Tu utilizzi una serie di allegorie che riguardano l'inesorabile...


E. Cusumano:

Sì...è stato bello scrivere questo testo.


R.Russo:

Quali sono i tuoi riferimenti musicali?


E. Cusumano:

Stevie Wonder e Battisti.


R. Russo:

Quanto incide il frequentare una scuola di musica e di canto nella formazione personale, musicale?


E. Cusumano:

Tantissimo. Ti sta parlando una ragazza che prima non sapeva nemmeno che esistessero diversi generi di musica. Conoscevo soltanto il cantautorato italiano, ma neanche. Ascoltavo la musica solo perché mi piaceva. Poi invece sono nati i veri problemi, perché mi sono interessata alla musica di colossi internazionali.


R. Russo:

Quando scegli un arrangiamento musicale hai bisogno di discuterne con qualcuno?


E. Cusumano:

Sicuramente, ma in realtà riesco a riconoscere con facilità che arrangiamento immagino ci stia bene in quel pezzo.


R. Russo:

Come vedi il tuo futuro?


E. Cusumano:

Prima di tutto voglio diplomarmi; faccio il quarto superiore del tecnico commerciale. Dopo sicuramente nella mia vita ci sarà la musica.


R. Russo:

Come ti immagini a 25 anni?


E. Cusumano:

Laureata e su un grande palco...chissà!


R. Russo:

Dove ti possiamo trovare sui social?


E. Cusumano:

Instagram: _Erika_Cusumano;

Facebook: Erika Cusumano;

Youtube: Erika Cusumano.


R. Russo:

Cosa consiglieresti ai ragazzi che hanno intrapreso o vogliono intraprendere questo percorso?


E. Cusumano:

Lo studio è alla base di tutto, perché ti dà certezze. Devi parlare all'artista che è dentro di te e devi crederci tu per prima.


R. Russo:

Ma la famiglia o gli amici ti sostengono?


E. Cusumano:

Sì, mi supportano tutti. L'hanno presa bene.


E noi ringraziamo Erika perché grazie alle sue parole ci ha illuminato. E' molto bello ascoltare una ragazza così giovane ed entrare nella sua interiorità. Sicuramente, dopo aver ascoltato questa emozionante intervista, anche io ho aggiunto un tassello in più alla mia conoscenza e alla mia vita. Quanta saggezza in soli 17 anni. Lo dimostrano anche le sue ultime affermazioni prima della chiusura del collegamento: Credeteci sempre perché la musica è la chiave di lettura delle vostre vite...c'è da aggiungere altro?






Commenti


bottom of page