top of page
17433604-words-from-magazines-form-a-colorful-background.jpg

Valerio Simonelli, il poeta alla ricerca delle Parole che non riusciamo a pronunciare.


INTERVISTA A VALERIO SIMONELLI (Cantautore)


a cura di Furio Morucci


Valerio Simonelli si presenta per l'intervista a Webradioitaliane con cuffie alle orecchie e microfono, in una postazione che sembra metterlo proprio a suo agio. E' il suo mondo musicale, in cui le parole stanno già assumendo un ritmo molto personale.


Furio Morucci:

Sei in promozione con un brano bellissimo, poetico, morbido, con un senso assoluto, Le parole. Parlacene un po'.


Valerio Simonelli:

Hai già espresso il concetto principale. Questo brano è molto intimo, introverso; cerca proprio il senso delle parole all'interno di un'emozionalità personale. Le persone che esternamente sono meno aperte, probabilmente hanno più da dire.

Con le parole, noi possiamo fare del bene o del male; le sfaccettature sono ampie ed in questo brano gli autori, Clearco e Piciocchi, hanno cercato di far capire, di far sentire quanto le parole possano avere vari significati, anche a livello emozionale. Io ho cercato con il mio arrangiamento e con la mia interpretazione di dare un valore aggiunto al brano.


Furio Morucci:

Chi è Valerio Simonelli?


Valerio Simonelli:

è un amante della musica. Sono cresciuto ascoltandola con mio nonno, che era appassionato di musica operistica e classica. Questo mi ha portato ad avvicinarmi a suonare il pianoforte all'età di 7 anni e da lì la musica non mi ha più lasciato. Successivamente sono diventato un insegnante di musica, propedeutico musicale e musicista.


Furio Morucci:

Cosa ti aspetti dal mondo della musica?


Valerio Simonelli:

La cosa che mi aspetto è che non mi abbandoni mai. La considero un'amicizia che mi ha sempre fatto compagnia nel bene e nel male.


Furio Morucci:

Ci vediamo il video Le Parole?


Valerio Simonelli:

Volentieri...


Furio Morucci:

Apriamo un cassetto...cosa c'è e dove mi porti.


Valerio Simonelli:

Nel cassetto ci sono ancora un paio di brani che ti vorrei far conoscere. Porterei un po' di tempo per poter realizzare tutti questi sogni e desideri che ho. A volte si ha paura di non avere abbastanza tempo da dedicare alle proprie passioni.


Furio Morucci:

I social, secondo te, come prendono queste canzoni, che, a camera spenta, hai classificato un po' retrò.


Valerio Simonelli:

Ci tengo a precisare che per me retrò è un complimento. Io i social non li amo molto, perché tendono a far diventare l'apparenza la cosa più importante. Per me la canzone Le parole non può essere apprezzata solo con un'immagine, ma bisogna perderci un po' di tempo, entrare nel profondo, comprenderla. Purtroppo i social sono una cosa che esplode.

I video dei brani non li apprezzo molto.

Una volta mettevo il vinile di The Dark Side of the Moon dei Pink Floyd con la luce soffusa, chiudevo gli occhi e volavo con la fantasia. Per me quel brano poteva avere un significato completamente diverso dagli autori; invece oggi con il video sei costretto a pensare il brano a come l'ho pensato io.


Furio Morucci:

Facciamo un duetto...con chi lo facciamo?


Valerio Simonelli:

Elisa, il mio idolo femminile in assoluto.


CURIOSITA': Nel video hanno collaborato la sassofonista Fiorenza Messicani, la comparsa Aurora De Neri ed Irene Simonelli che lo ha montato e ideato.


Ed ora non ci resta che salutare Valerio Simonelli ed attendere con grande entusiasmo i segreti che conterranno le sue nuove canzoni...nel frattempo conviene che riascolti il brano Le Parole, perché ha ancora qualcosa che mi sfugge...


L'intervista video integrale di VALERIO SIMONELLI


Comments


bottom of page