Coronavirus: la musica non si ferma, va online


Concerti annulati, tour rimandati, in crisi anche il settore dello spettacolo. La pandemia di coronavirus iniziata a febbraio ha influenzato le economie di molti paesi. Un certo numero di industrie non solo ha subito perdite, ma è stato portato sull'orlo della sopravvivenza. La ristorazione, il turismo e, ovviamente, l'organizzazione di eventi pubblici si sono letteralmente fermati. Nonostante la difficile situazione, il mercato degli eventi di massa e dello spettacolo "non si è perso d'animo". Il coronavirus è diventato lo stimolo per lo sviluppo su larga scala di eventi online e ha dato impulso alla “digitalizzazione” del settore.


Nei primissimi giorni di pandemia, gli artisti di tutto il mondo hanno lanciato una sorta di staffetta: le star hanno iniziato a dare massicci concerti online, esibendosi davanti alla telecamera nel loro studio personale o direttamente da casa. Coldplay, Bono, Eros Ramazzotti, Zucchero, Robbie Williams e molti altri hanno intrattenuto gli spettatori in quarantena.


Il processo di digitalizzazione e lo sviluppo attivo dei servizi online sono l'inevitabile futuro dello spettacolo. I giovani praticamente non guardano la TV, il che significa che per essere interessanti per questo segmento di pubblico, le star dovranno padroneggiare online. Gli artisti, che in precedenza consideravano Internet come la loro piattaforma principale, praticamente non hanno perso le loro entrate nemmeno durante il coronavirus.


Non si può non essere d'accordo sul fatto che le emozioni di un concerto dal vivo non possono essere sostituite da nessuno spettacolo online. La sensazione di appartenere a qualcosa di grande e comune, comunicare con amici e altri fan, la pelle d'oca dal basso in una sala da concerto sono le cose per cui gli spettatori di solito acquistano i biglietti. Ecco perché non c'è dubbio che i concerti dal vivo torneranno sicuramente nelle nostre vite, e questo accadrà nel prossimo futuro.

24 visualizzazioni

Web Radio Italiane - Sede Operativa Milano -  webradioitaliane@gmail.com   1° Aggregatore di sole Web Radio Italiane

© 2015-2020      ®Numero di Registrazione Marchio  302018000035166            webradioitaliane.com       webradioitaliane.eu        radiowebitaliane.it