top of page

MANUEL BELLONE, SONGWRITER INDIE FOLK PALERMITANO

Aggiornamento: 3 mar 2022

Vanessa Amico


Classe 1988 , ha fatto del suo nome registrato all'anagrafe quello artistico: "un po' come Bob Dylan o Bob Marley" spiega ridendo telefonicamente Manuel Bellone che mi racconta come la sua passione sia diventata la sua professione, All'età di 15 anni ha iniziato a suonare con una band nei pub di Palermo, successivamente hanno iniziato a scrivere dei brani home made e i live si sono ampliati dapprima in Italia e poi nel resto dell'Europa. Per varie vicissitudini ha inizio la sua carriera da solista nel 2015, e nel 2016 l'uscita del suo primo disco "Light from the grave". Da quel momento per Manuel arriva la promozione dell'album dapprima in Italia e successivamente un vero e proprio tour europeo, partecipando a diversi festival internazionali come Live at heart a Orebro (SWE), il Jazz&blue festival a Motala (SWE), Folket festival in Italia e molti altri.

Cantautore dall'anima libera, gira il lungo e il largo dell'Europa on the road con un furgoncino e i suoi musicisti: chitarra acustica, armonica, piglio da busker e l'America nel cuore. Austria, Olanda, Germania, Belgio, Danimarca, Norvegia, Polonia, sono tra i paesi in cui si è esibito insieme ai suoi musicisti che lo hanno accompagnato in questa folle avventura, presentando i suoi due album, il primo già citato e successivamente anche il secondo, "Split Pot", nel 2017, che racchiude i suoi ultimi 10 anni di carriera, tutto quello che ha fatto e ciò che ha lasciato: " i posti che abbiamo visitato, per lungo o breve periodo, le persone incontrate, un antologia delle canzoni scritte in quel periodo" dice Bellone.

Nel 2019 iniziano le registrazioni del nuovo disco che fanno spot

a tra Palermo, Milano e Verona, con la partecipazione di Gianlorenzo Mungiovino come produttore. Purtroppo, a causa della pandemia ancora in corso, l'uscita del nuovo album è stata posticipata: " questo disco è una svolta, dove ho cercato di allontanami dalla mia confort zone e provare a sperimentare nuove sonorità, senza però stravolgere la mia identità" afferma il cantautore palermitano, aggiungendo di aver raggiunto una maturità artistica con il disco che prossimamente uscirà. Durante il covid, nonostante lockdown e chiusure, che hanno impedito di spostarsi per la sua tournée ha realizzato un nuovo singolo "a case of an endless blue" disponibile dal 14 ottobre 2020, totalmente indipendente dall'album. L'uscita di questo fuori programma ha dato vita alla produzione di nuovi brani, una trilogia, prodotta da tre persone differenti, quindi con un gusto diverso ma in comune con lo stesso concept.

Il genere predominante di Manuele Bellone è New Folk, Indie, con un pizzico di country, influenzato da artisti quali Ryan Adams, Neil Young e Gram Parsons.

Kommentare


bottom of page