top of page
17433604-words-from-magazines-form-a-colorful-background.jpg

Martina Cascio, vincitrice della prima puntata di "Tali e quali" si racconta a webradioitaliane.it




Si presenta a noi di webradioitaliane.it una ragazza dall'espressione solare, piena del brivido che solo i sognatori portano con sé: Lei è Martina Cascio.


Intervista a cura di Riccardo Russo:


R:

Raccontaci cosa sta succedendo; tu hai partecipato alla trasmissione Tali e quali e ti hanno chiesto di imitare Adele. Per chi non lo sapesse, nel programma gli artisti devono imitare dei cantanti famosi, non solo per quanto riguarda l'interpretazione, ma anche ciò che concerne il look, l'estetica. Tu, in maniera molto credibile, hai imitato Adele ed hai vinto la prima puntata...


M:

Sì, ho portato un brano bellissimo di Adele, che si chiama Hello. Io non ho mai cantato i brani di questa artista; infatti quando sono venuta a sapere che dovevo interpretare lei, mi sono un attimo preoccupata. E' una cantante difficile su cui lavorare; tuttavia mi sono detta che dovevo lanciarmi. Alla fine ho fatto bene, perché ho ricevuto tantissimi commenti positivi.


R:

Com'è nata questa esperienza? Io ti conosco da diverso tempo, non sapevo che facessi anche imitazioni!


M:

In realtà non lo sapevo nemmeno io! E' stata una sorpresa anche per me.


R:

Raccontaci della tua candidatura.


M:

Io ho fatto alla The Vocal Academy una Masterclass con Silvia Mezzanotte ed ho presentato il mio libretto di laurea, che è il mio idolo in assoluto, ovvero Mina. Tra il suo repertorio, Silvia ha scelto una canzone molto profonda che si intitola Bugiardo Incosciente. Lei ascoltandomi mi ha detto che dovevo mandare la mia performance alla trasmissione Tali e quali, perché voleva che la redazione mi ascoltasse. Dopo avermi visionato, i giudici, per la mia presenza scenica, hanno pensato che fossi più simile ad Adele rispetto a Mina e mi hanno chiesto di cantare un brano di Adele. Allora io ho mandato un video in cui cantavo Someone like you e loro mi hanno chiesto altro materiale ed infine mi hanno scelta.


R:

Così sei arrivata a Roma...


M:

Sì, sono arrivata a Roma, negli Studi Fabrizio Frizzi, ed ho avuto una sensazione bellissima, perché mi sentivo a casa, come se in quei posti io ci fossi già stata. Ho conosciuto dei Vocal Coach eccezionali ed altre persone stupende. Ho scoperto un mondo molto bello e professionale.


R:

Come nasce la passione per la musica?


M:

Ero molto piccola, all'età di 12 anni ho studiato con la mia prima maestra che era soprano lirico; con lei ho appreso la base del canto e della musica. Dopodiché ho pensato di studiare il canto lirico; è stata una bellissima esperienza, ma non riuscivo ad esprimermi al meglio. Così ho frequentato una scuola di musica Jazz a Palermo. Sono stata lì per due anni; tuttavia dopo questa esperienza ho lasciato perdere tutto, avevo perso fiducia in me stessa.

Le cose sono cambiate improvvisamente quando ho conosciuto una persona tramite social, che è Riccardo Russo...


R:

Me ne hanno parlato...non molto bene! (ridendo)


M:

...e niente sono andata da lui ed ho subito capito che questa persona era per me importante. Mi ha chiesto di registrare insieme una canzone di Oleta Adams - Get Here. Quando mi sono riascoltata in cuffia, mi sono emozionata, perché non mi ero mai risentita. E' stato un colpo. Ho detto: <<Wow...sono io!>> . Da lì ho iniziato a frequentare la The Vocal Academy in cui mi hanno hanno seguita le due Vocal Coach, Federica Lamberti e Angela Giattino, che saluto e ringrazio.

Poi ho pensato che era giusto essere professionale e dare un senso a questi studi; pertanto ho seguito il consiglio di Riccardi di iscrivermi all'Accademia di Trapani. Adesso studio con la mia insegnante di canto che è Nunzia Carrozza. Ho conseguito una laurea in Popular Music, in cui ho studiato la storia della musica pop, oltre ad eseguire esercizi pratici che concernono il canto.


R:

Parliamo di Martina Cascio ragazza, come stai vivendo il post successo della prima puntata?


M:

Lo sto vivendo con la consapevolezza che alla gente la mia voce emoziona. Questo pensiero mi dà tanta sicurezza.


R:

E allora ascoltiamo la tua esibizione. Presentacela tu.


M:

Con Hello di Adele vi presento Martina Cascio.




R:

I tuoi genitori come l'hanno presa? Ti hanno sostenuto nelle tue scelte musicali?


M:

I miei genitori emozionatissimi, ma gli rimprovero sempre di non avermi mai spinto nel mio percorso musicale; tuttavia non hanno mai ostacolato la mia passione, bensì ho sempre avuto la libertà di studiare canto.


R:

Ho visto che le persone si sono molto complimentate con te sui social dopo l'esibizione...


M:

Guarda...ho davvero faticato nel cantare come Adele. E' davvero complicato imitare un artista.

A prescindere dal fatto che abbia imitato lei in maniera efficace, sono contenta di essere arrivata nel cuore delle persone.


R:

Ma l'affetto della gente post successo...è una forma di droga quasi? (ridendo)


M:

Sì...fa piacere; anche se non so adesso se tutto questo avrà un seguito. L'unica certezza è che non smetterò mai di cantare.


R:

Hai cominciato a progettare l'immediato futuro dopo Tali e Quali?


M:

Aspetto di venire da te...(sorride)


R:

So che hai dei brani su cui hai lavorato; ancora non esce nulla, ma siamo in attesa. Diciamo a chi ci ascolta che tu sei anche una cantautrice...hai un sogno, un progetto che vorresti si realizzasse?


M:

MI è difficile rispondere a questa domanda, ma la mia aspirazione è quella di poter fare dei dischi, dei concerti...spero arrivi.


R:

Quando verrà trasmessa la finale di Tali e Quali?


M:

Sabato 4 febbraio su Rai 1!


R:

Dove ti possiamo trovare sui social?


M:

Su Instagram mi potete trovare come Martina Cascio.


R:

Che consiglio vuoi dare a chi come te vuole intraprendere il tuo percorso musicale?


M:

Di studiare, di ascoltare molta musica che non si conosce, di farsi spazio tra i generi e tra gli artisti. E' importante arricchire il proprio bagaglio culturale! In questo modo puoi comprendere chi sei.






APPROFONDIMENTI:


- Nell’intervista ci hai raccontato che hai avuto un periodo di crisi in cui ti sei lasciata andare. C’è stato un motivo in particolare che ti ha fatto smettere di credere nel canto? Raccontaci un po’…


M:

Ho sempre studiato canto, ma dopo il liceo ho avuto uno sbandamento perché non sapevo se e in che modo sarei riuscita a fare la cantante. Sono una persona molto sensibile e la paura di non riuscirci mi aveva fatto rinunciare a seguire la mia passione.


- Hai frequentato l’accademia di Trapani…spiegaci come funziona una lezione di canto.


M:

Frequento la The Vocal Academy a Mazara del Vallo e il Conservatorio a Trapani.

Le lezioni sono svariate. Si passa dalla tecnica vocale, allo studio del piano, dallo studio dell’anatomo fisiologia dell’apparato fonatorio alla teoria musicale. Dalla composizione e l’arrangiamento al song writing per finire alla musica d’insieme!


- Com’è stato esibirsi davanti a giudici del calibro come Loretta Goggi e Malgioglio?


M:

Esibirsi davanti a persone dello spettacolo è stato un onore e un’emozione grandissima. La sensazione una volta salita sul palco di Tali e Quali è stata quella di essere nel posto giusto e negli studi mi sentivo a casa. Come se in quei posti c’ero sempre stata!


- Dopo aver vinto la puntata ti hanno già proposto qualcosa? Hai progetti in corso?


M:

Non ho ricevuto proposte di lavoro ma tanti tantissimi giudizi positivi e tanti progetti. Per primo quello di aprire un canale YouTube dove proporre cover ma anche inediti.


- Tu sei anche una cantautrice oltre che cantante…i brani che scrivi di cosa parlano prevalentemente?


M:

I brani di cui scrivo parlano della consapevolezza dell’amore, sono brani introspettivi e profondi che parlano di me e del mio passato.


- Quali cantanti ti hanno ispirato/motivato nel continuare il tuo percorso musicale?


M:

Il mio idolo è sempre stato Mina. Le sue canzoni mi hanno attraversato il cuore e il suo modo di cantare è un richiamo. La sua voce non è solo una voce, è un’emozione sotto pelle che ti infonde forza e passione. Ti travolge e ti solleva.


- Oltre al canto, hai anche altre passioni? (Sia in ambito artistico che non).


M:

Amo la musica, ma anche gli animali. Amo viaggiare, il buon vino e il buon cibo!


- Prima di un’esibizione come gestisci l’ansia da palcoscenico? Hai un metodo in particolare?


M:

Prima di ogni esibizione sono molto ansiosa perché non vedo l’ora di salire sul palco e liberarmi. Faccio un respiro profondo e penso alla fortuna che ho, ovvero quella di poter esprimermi attraverso la musica.


LINK PER ACCEDERE ALL'INTERVISTA:


https://www.youtube.com/live/LhdQNWZZaE4?feature=share





Comments


bottom of page