top of page
17433604-words-from-magazines-form-a-colorful-background.jpg

Steno Zeno: le ombre di famiglia che confondono i rapporti umani

L’oscurità ci difende ma quando sorge il sole è logico appendere maschera e mantello.

L’inganno di famiglia conduce tutti a porsi nuove domande e a rivelare questioni sembrate chiuse.

Ombre di famiglia: un noir di Steno Zeno. Un’ombra impercettibile riflessa nel punto migliore può decidere le sorti di momenti delicati? Steno Zeno con “Ombre di famiglia” ricerca un filo conduttore di un nucleo famigliare come tanti, dove tutti i componenti hanno qualcosa da nascondere.

Cosa accadrebbe se i segreti, quasi dimenticati, si rivelassero ad effetto domino? Siamo di fronte a un noir, a tratti un thriller che rende la lettura avvincente. La dispersione della famiglia non è tema nuovo al giorno d’oggi, infatti la società principalmente si occupa di altre questioni. Per una famiglia invece, tipo quella del romanzo, la figura parentale é molto sentita, soprattutto dalle donne che sono le protagoniste indiscusse dei legami sentimentali, le tessitrici dell'armonia

domestica.


In sintesi una carrellata dei caratteri dei personaggi principali.

Marco è in un primo momento timido, un uomo comune, impacciato, senza particolari aspirazioni, inoltre, è il ragazzo di Barbara. Sarà proprio Barbara ad instaurare un profondo rapporto con Marco riuscendo ad infondergli sicurezza e autostima.

Anche Angela, la madre di Marco, mantiene un forte legame sia con il figlio sia con la ragazza di Marco.

Ovviamente anche il padre di Marco, Sandro, è un personaggio fondamentale. Viene ricoverato in ospedale in seguito ad una lite col figlio, dubbi, amarezze delusioni vengono coraggiosamente affrontate dopo la degenza in ospedale, dove trova il tempo per parlare con i propri cari.


La figura tra le più essenziali è Angela, cardine della famiglia che definisce rapporti e decisioni importanti; Sandro, suo marito la segue ciecamente fidandosi ad occhi chiusi del parere della sua consorte che ama da sempre.

Inoltre Angela e Barbara sono legate da una solida amicizia, al punto che Barbara mantiene il riserbo sulla relazione intima di Angela con una donna e che porterà a un risvolto imprevisto. Leggendo il libro si scopre come il profondo delle nostre anime nasconda sempre qualcosa che troppo spesso ignoriamo. Il segreto non è dimenticare ma ricordare i fatti quando scopriremo il loro significato.


Il tempo del romanzo si sviluppa in una settimana. Mi sento di scrivere che gli uomini di questo racconto non siano certo degli eroi; le donne in qualche modo cascano sempre in piedi e la loro determinazione le rende caparbie e piene di risorse utili per tutti. Colpi di scena che conducono alla dispersione della famiglia e il mistero è il vero protagonista di una storia dove la tensione rende ciascuno di noi un vorace lettore.

Ognuno dei protagonisti nasconde segreti mai rivelati, scheletri nell’armadio che a volte ci fanno

paura.


Gli abissi dell'io interiore vanno fronteggiati con intelligenza, ponderatezza e furbizia, solo i più esperti sanno qual è il punto di partenza e il punto d’arrivo .

I punti crucciali del libro sono: confidenze; bugie in famiglia; menzogne, cene di famiglia e sequestri di persona. Leggendo il libro accade che si ci immerga in un mondo dove una settimana vale per cento. La tentazione di rileggerlo è dietro l’angolo, ma non voglio anticiparvi oltre.

"Le Ombre di famiglia” intesa come interna alla famiglia può essere anche vista come un’ ombra di inquietudine che può essere percepita come un alone di mistero che serpeggia attorno alla famiglia.

Libro consigliatissimo agli amanti del noir e dell'intrigo, da leggere tutto d'un fiato perché le sorprese sono sempre dietro l'angolo fino all'ultima pagina.




Comentários


bottom of page